Torno a mettermi in gioco facendo esclusivamente il pizzaiolo, portando le mie conoscenze sulle farine, gli impasti e le tecniche di lievitazione, oltre all’utilizzo di ingredienti di primissima qualità. Antonio Pappalardo

 

Dopo i numerosi riconoscimenti ottenuti in patria, nell’ottobre del 2014 Antonio Pappalardo ha fatto arrivare la sua arte bianca all’estero.

La prima consulenza ha portato Antonio in Australia, dove ha curato l’apertura della nuova pizzeria “Pizzaperta” di Stefano Manfredi al “The Star” di Sidney.
I riconoscimenti ottenuti in poco tempo dalla Cascina hanno convinto Stefano Manfredi ad approfondire una conoscenza nata in Australia e proseguita poi a Rezzato, e a dargli carta bianca sugli ingredienti da utilizzare, in primis la farina Petra di Molino Quaglia che è arrivata per la prima volta sul continente.

Nel 2017 le pizze di Antonio sbarcano in Turchia a Istanbul. Su invito di Fabio Brambilla, executive chef negli alberghi Grand Hyatt di tutto il mondo (e che ora si occupa del brand Mezzaluna con 8 ristoranti dislocati in Turchia), Antonio è volato a Istanbul per presentare il suo metodo di lavorazione della pizza, con grande attenzione e accuratezza nelle lavorazioni e importanza nella selezione delle materie prima.

Da ottobre la collaborazione si concretizza in altre master class ai pizzaioli turchi che richiederanno la sua presenza ad Istanbul quattro volte all’anno.
Dall’Italia ha portato solo la farina Petra di Molino Quaglia, che arriva per la prima volta in Turchia, fondamentale per ottenere la leggerezza e digeribilità dei suoi impasti.

 

30130796780_48b2499c24_k